Eccomi di nuovo a scrivere a tutti voi e per tutti voi.

Lo so, molti di voi diranno che un blog deve essere aggiornato di frequente, deve essere attuale. Certo, avete ragione, lo so anch’io, ma vi rivelerò un segreto: io voglio essere sempre  di più, e quindi ogni tanto decido di frequentare come  allievo un seminario  che possa permettermi di ampliare le mie conoscenze e i  modelli pratici di cambiamento, con l’obiettivo di  aumentare sempre più “gli attrezzi del mestiere”. Chiamatelo, se volete, Kaizen (teoria del miglioramento continuo): se si smette di imparare, si smette di crescere, e nel mio lavoro se si smette di crescere si diventa uno dei tanti e non uno dei pochi.
Quindi il mio silenzio è semplicemente dovuto al fatto che ho partecipato a un seminario, e devo dirvi che mi sono portato via tante belle idee, nuovi amici e nuove conoscenze, quindi obiettivo pienamente raggiunto. Per questo devo ringraziare il gruppo Ekis (organizzatore del corso ) e in particolare Alessandro Mora, il trainer che ha tenuto il seminario, persona essenziale e competente.

Nuove idee. Il mio cervello gira gira gira o, come diciamo noi qua sull’Appennino, frulla frulla…

In questi giorni, rigenerato e contento, ho riletto qualche libro di Robin Sharma (poi vi indicherò nella sezione “Consigli da leggere per leggere” alcuni titoli utili e significativi).

Tra le molte suggestioni e suggerimenti che Robin dà, uno in particolare mi ha colpito, ed è riferito ad alcune idee per essere straordinari. Ve le propongo, alcune sono  semplici, alcune meno immediate. Su alcune direte “impossibile!”, su altre “sciocche”…

Leggetele e cominciate a trasformarle in realtà, la  vostra. E quindi trasformate questa realtà in comportamenti.

Per farlo vi consiglio di fare un inventario di partenza di quei suggerimenti che già adottate e di quelli invece che non appartengono al vostro modello comportamentale. Poi scegliete uno di questi ultimi e cominciate a trasformarlo in comportamenti coerenti. Quando questo comportamento si sarà trasformato in abitudine, passate a un altro. In poco tempo, non minuti ma mesi, avrete trasformato il vostro modello e sarete sulla strada dell’essere straordinario… se già non lo siete…

Chiedetevi, per partire, “quanto sono straordinario?”, cercate i fatti oggettivi che lo confermano, non solo il vostro giudizio soggettivo.

Fatelo adesso!

A presto,

Genius

Le regole per essere straordinari (R. Sharma, modificato)

  • rischia di più di quanto sia richiesto
  • apprendi più del normale, imparando e sapendo come fare a farlo
  • mostra il tuo coraggio, non a parole ma con i fatti
  • eccelli in quello che fai. Per farlo impegnati costantemente e non mollare alle prime difficoltà
  • ama e osserva che succede
  • guida gli eventi, non farti guidare da questi
  • dai voce alla tua verità ascoltando anche quella degli altri
  • vivi secondo i tuoi valori e per farlo riconoscili
  • ridi spesso
  • piangi quando ti senti di farlo
  • innova
  • semplifica
  • punta  sempre all’eccellenza, e per farlo osserva chi già agisce in questo modo
  • abbandona la mediocrità, non accontentarti
  • cerca dentro di te il tuo genio (è già da qualche parte in te)
  • resta modesto con te stesso e con gli altri
  • sii con gli altri più gentile di quanto  si aspettano e prova gratitudine per questo
  • dai più di quanto richiesto, senza farlo notare
  • emana passione ed energia
  • identifica i tuoi limiti e superali… accettando di sentirti per questo in difficoltà
  • trascendi le tue paure, ma non avere paura di avere paura
  • ispira  gli altri con l’esempio
  • sogna in grande, ma inizia in piccolo
  • agisci ora
  • non ti fermare
  • cambia il mondo dentro  di te e attorno a te